Scheda del Corso

Farmacia

  • Classe di Laurea: LM-13 Farmacia e farmacia industriale
  • Tipo di corso: Ciclo unico/Magistrale
  • Area didattica: Farmacia
  • Scuola: Scuola di Medicina e Chirurgia
  • Dipartimento: Dipartimento di Farmacia
  • Durata: 5 anni
  • Accesso al Corso: Numero programmato
  • Coordinatore: Prof. Anna AIELLO (email: anna.aiello@unina.it)
  • Sito Web: www.farmacia.unina.it/didattica/corsi-di-laurea/lauree-magistrali-a-ciclo-unico/1484088-farmacia
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Farmacia
  • Rappresentanti degli Studenti:
    • ARMINI Yuri Enrico
    • AVERSANO Luigi
    • BUONANNO Piero
    • DE LUCA Martina
    • DI SANTI Giovanna
    • DI SILVESTRO Lorenzo
    • ESPOSITO Giovanni
    • ESPOSITO Marco
    • MATTIELLO Concetta
    • MOSCA CAPASSO Giuseppe
    • PRESSANO Roberto
  • Obiettivi specifici:

    Ai fini indicati, il curriculum del corso di laurea magistrale in Farmacia comprende la conoscenza delle nozioni di matematica, informatica e fisica finalizzate all'apprendimento delle discipline del corso; della chimica generale e inorganica; dei principi fondamentali della chimica organica, del chimismo dei gruppi funzionali, della stereochimica e dei principali sistemi carbociclici ed eterociclici; della cellula animale e delle strutture vegetali, degli apparati e organi animali; delle piante medicinali e dei loro principi farmacologicamente attivi; degli elementi di microbiologia utili alla comprensione delle patologie infettive ed alla loro terapia; della morfologia del corpo umano in rapporto alla terminologia anatomica e medica; della biochimica generale, della biochimica applicata e della biologia molecolare al fine della comprensione delle molecole di interesse biologico, dei meccanismi delle attività metaboliche e dei meccanismi molecolari dei fenomeni biologici e patologici in rapporto all'azione e all'impiego terapeutico dei farmaci e alla produzione e analisi di nuovi farmaci che simulano biomolecole o antagonizzano la loro azione; della fisiologia della vita di relazione e della vita vegetativa dell'uomo; delle nozioni utili di eziopatogenesi e di denominazione delle malattie umane, con conoscenza della terminologia medica; delle nozioni fondamentali di chimica analitica utili all'espletamento ed alla valutazione dei controlli dei medicamenti ed alla comprensione degli studi di validazione dei farmaci; della chimica farmaceutica, delle principali classi di farmaci, delle loro proprietà chimico-fisiche, del loro meccanismo di azione, nonché dei rapporti struttura - attività; delle materie prime impiegate nelle formulazioni dei preparati terapeutici; delle nozioni di base e moderne della tecnologia farmaceutica; delle norme legislative e deontologiche utili nell'esercizio dei vari aspetti dell'attività professionale; della farmacologia, farmacoterapia e tossicologia, al fine di una completa conoscenza dei farmaci e degli aspetti relativi alla loro somministrazione, metabolismo, azione, tossicità; della analisi chimica dei medicinali, anche in matrici non semplici; della preparazione delle varie forme farmaceutiche e del loro controllo di qualità; dei prodotti diagnostici e degli altri prodotti per la salute e del loro controllo di qualità. La formazione è completata con insegnamenti che sviluppano la conoscenza dei dispositivi medici, presidi medico-chirurgici, dei prodotti dietetici, cosmetici, diagnostici e chimico-clinici, degli aspetti tecnico-gestionali, tenendo presenti anche le possibilità occupazionali offerte in ambito comunitario. Il laureato in Farmacia dovrà, inoltre, essere in grado di utilizzare fluentemente in forma sia scritta che orale almeno la lingua inglese, con una conoscenza che gli permetta di operare in modo autonomo nell'ambito della comunicazione internazionale ed essere in possesso di adeguate conoscenze che permettano l'uso degli strumenti informatici necessari nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali. Il corso di laurea specialistica in Farmacia prevede, infine, un periodo di circa sei mesi di tirocinio professionale presso una farmacia aperta al pubblico sotto la sorveglianza dell'Ordine Professionale di appartenenza della farmacia e /o del servizio farmaceutico della ASL competente per territorio . Il tirocinio può essere effettuato in tutte le farmacie del territorio nazionale. STRUTTURA DEL CORSO Per conseguire la laurea, lo studente dovrà acquisire, nel corso dei cinque anni, 300 crediti formativi universitari (CFU) distribuiti mediamente in numero di 60 per ciascun anno di corso. 1 CFU corrisponde a 25 ore di lavoro svolte dallo studente nel raggiungimento degli obiettivi formativi attraverso didattica frontale (lezioni in aula) e studio individuale. Queste due tipologie di studio sono integrate da esercitazioni collettive in aula, esercitazioni in laboratorio, attività seminariali, utilizzo di strumenti informatici, attività volte alla preparazione della tesi di laurea (di carattere compilativo o sperimentale), tirocinio professionale in farmacia, attività autonome a scelta dello studente e coerenti con gli obiettivi formativi del Corso di Laurea. Il tempo riservato allo studio individuale è mediamente non inferiore al 70% dell'impegno orario complessivo, con percentuali minori per lo svolgimento di singole attività formative ad elevato contenuto sperimentale o pratico. L'attività didattico-formativa è organizzata sulla base di 27 insegnamenti (alcuni dei quali con esercitazioni individuali di laboratorio) che prevedono esame con voto e due insegnamenti con idoneità. L'insegnamento della lingua inglese viene gestito dal Centro Linguistico di Ateneo (CLA). Lo studente avrà, inoltre, a disposizione un certo numero di crediti a scelta che potrà utilizzare per insegnamenti consigliati o per qualsiasi altra attività formativa che egli ritenga utile alla sua formazione professionale. L'organizzazione dei corsi, nei rispettivi anni di frequenza, è, di norma, su base semestrale e prevede un primo semestre che inizia, di norma, a fine settembre e termina agli inizi di gennaio, ed un secondo semestre che inizia generalmente nella prima settimana di marzo per terminare nella prima settimana di giugno. Per ottimizzare il percorso didattico degli studenti e la comprensione di argomenti che richiedono conoscenze acquisibili con la frequenza ed il superamento di esami relativi ad altri corsi del piano di studio è previsto che alcuni esami siano propedeutici ad altri (vedi Regolamento Didattico del CdS). Prove di verifica in itinere saranno organizzate dai docenti per monitorare l'effettivo apprendimento degli studenti ed incentivare la loro preparazione in vista dell'esame finale di profitto. Il tirocinio professionale, presso una farmacia accreditata e la preparazione della tesi di laurea potranno essere opportunamente distribuite nell'arco temporale del quarto e del quinto anno accademico. La laurea magistrale in Farmacia si consegue dopo aver superato una prova finale consistente nella presentazione e discussione orale di un elaborato scritto relativo ad attività in cui è prevalente la raccolta ed elaborazione di materiale bibliografico (tesi compilativa) ovvero la sperimentazione in un laboratorio del Dipartimento o di altre strutture scientifiche pubbliche o private convenzionate con la Facoltà (tesi sperimentale).

  • Il corso di studio in breve:

    In Europa, per lo svolgimento del ruolo professionale del farmacista, è richiesta una laurea magistrale della durata di cinque anni caratterizzata da un percorso formativo articolato su specifici settori scientifico disciplinari (SSD). I laureati magistrali in Farmacia acquisiscono le basi scientifiche (matematiche, fisiche, chimiche, biologiche) e la preparazione teorica e pratica (farmacologica, farmaceutica, tossicologica, tecnologica, giuridica) necessarie all'esercizio della professione di farmacista. La formazione prevede accanto ad insegnamenti di base e caratterizzanti (Chimica, Matematica, Fisica, Biologia, Microbiologia, Biochimica, Anatomia, Fisiologia, Patologia, Farmacognosia, Farmacologia, Farmaceutica, Tecnologia farmaceutica, Legislazione, Farmacoeconomia) insegnamenti che sviluppano una conoscenza multidisciplinare (dei dispositivi medici, dei prodotti dietetici, cosmetici, diagnostici e chimico-clinici, degli aspetti tecnico-gestionali, degli strumenti informatici e della lingua inglese) che consente ai laureati di operare quali esperti del farmaco e dei prodotti per la salute anche in ambito comunitario. Durante il quarto e quinto anno del corso di laurea magistrale in Farmacia lo studente svolge un periodo (di circa sei mesi) di tirocinio professionale presso una farmacia aperta al pubblico sotto la sorveglianza dell'Ordine Professionale di appartenenza della farmacia e /o del servizio farmaceutico della ASL competente per territorio. Il tirocinio può essere effettuato in tutte le farmacie del territorio nazionale. Oltre alla preparazione essenziale alla professione di farmacista i laureati in Farmacia sono dotati di una preparazione scientifica avanzata in campo sanitario mirata a formare una figura professionale di esperto del farmaco e del suo uso a fini terapeutici in grado di costituire un fondamentale elemento di connessione fra paziente, medico e struttura della sanità pubblica (Pharmaceutical care), collaborando al monitoraggio del farmaco sul territorio, all'attuazione della terapia in ambito sia territoriale che ospedaliero, fornendo al paziente ed allo stesso medico quelle indicazioni essenziali al corretto utilizzo dei farmaci

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    L'iscrizione al Corso di Laurea Magistrale in Farmacia richiede un diploma di scuola media superiore. Il possesso delle conoscenze acquisite, necessarie per l'accesso, sono verificate in ingresso. Il corso è a numero programmato ed è previsto un test di ingresso per la selezione di 300 (studenti). La prova di ammissione, predisposta dal Dipartimento, consiste nella soluzione di quesiti a risposta multipla, di cui una sola risposta esatta tra le 5 indicate. I quesiti saranno estratti a sorte da un elenco generale, contenente circa n. 5.000 quesiti su argomenti di Chimica, Biologia, Fisica, Matematica e Logica - Cultura generale professionale, che viene pubblicato sul sito web del Dipartimento. L'adeguatezza della preparazione iniziale è positivamente verificata con il raggiungimento, nella prova di ammissione, del punteggio minimo prestabilito per ciascun argomento. Tale prova permette la formulazione di una graduatoria generale di merito fino al raggiungimento del numero dei posti disponibili. Agli studenti, collocati in posizione utile nella graduatoria di merito, che superano il test di ingresso con un punteggio <20 punti totali vengono assegnati degli OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi). Altre informazioni sono riportate nel Regolamento didattico del CdS

  • Orientamento in ingresso:

    Per qualsiasi problema riguardante il proprio percorso formativo, gli studenti possono rivolgersi ai docenti tutor e al Coordinatore del CdS. Il CdS è dotato di un Gruppo di Lavoro per l'Orientamento, il Tutorato ed il Tirocinio (verbalen°4 del 27/10/2016 della CCD) che gestisce le attività di orientamento in ingresso, in itinere ed in uscita e si propone i seguenti obiettivi fondamentali: - riduzione degli abbandoni nei primi anni di corso; - riduzione della differenza tra durata effettiva e durata nominale del corso di studi; - riduzione del tempo di attesa di un impiego dopo il conseguimento del titolo di studio. Per il perseguimento di questi obiettivi sono previste tre fasi distinte: orientamento in ingresso, in itinere ed in uscita. Orientamento in ingresso. Vengono organizzate giornate informative sull'Offerta didattica in sede, presso la Scuola di Medicina e Chirurgia ed in collaborazione con il SOFTEL rivolte agli studenti dell'ultimo anno della Scuola Media Superiore. Nel corso di queste giornate, docenti del dipartimento sono a disposizione degli studenti per illustrare gli obiettivi formativi, gli sbocchi professionali del corso di laurea ed accompagnarli in visita guidata presso le strutture del Dipartimento. Orientamento in itinere. Questa attività si articola principalmente nei seguenti ambiti: a) assegnazione di un tutor (un docente o un ricercatore del Dipartimento) a tutti gli studenti che ne fanno richiesta; b) assistenza nella scelta del percorso di studi da seguire; c) guida per le richieste di stage o di tesi di laurea sperimentale presso altri Dipartimenti o enti convenzionati in Italia o all'estero. Orientamento in uscita. Il Dipartimento stipula convenzioni con aziende dei settori farmaceutico, cosmetologico, alimentare, etc. finalizzate allo svolgimento di tirocini post-laurea di formazione ai sensi della legge 196/1997. Il CdS insieme al Dipartimento organizza seminari, giornate di approfondimento e visite guidate presso aziende con la partecipazione di esponenti del mondo del lavoro al fine di ampliare il ventaglio delle possibilità occupazionali.

  • Prova finale:

    La laurea magistrale in Farmacia si consegue dopo aver superato una prova finale consistente nella presentazione e discussione orale di un elaborato scritto originale sotto la guida di un Relatore Tale elaborato sarà relativo ad attività in cui è prevalente la raccolta ed elaborazione di materiale bibliografico (tesi compilativa) ovvero la sperimentazione in un laboratorio del Dipartimento o di altre strutture scientifiche pubbliche o private convenzionate con il Dipartimento (tesi sperimentale).

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Biblioteca di Area Farmacia: via D. Montesano, 49 Napoli
  • Per approfondimenti: